Home | Comunicazione | News

News

WIRun di Trento: il 26 novembre tutti a correre a favore delle Donne

20-10-2017

Ci sarà anche il nostro logo sulle t-shirt rosse della WIRun di Trento, la corsa solidale, non competitiva, contro la violenza sulle donne, di circa 5 km, da correre o camminare, che si svolgerà domenica 26 novembre 2017 attraverso le vie del centro storico di Trento.

La WIRun di Trento è un evento che si allinea perfettamente con la sensibilità di Euro&Promos che da sempre è sponsor di eventi come questo – della WIRun è main sponsor per il secondo anno -, un impegno costante che non  poteva mancare in questa occasione per celebrare la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, mostrare la forza del gruppo, oltre che interpretare lo sport come strumento per rafforzare il benessere e la fiducia in se stessi.

Quest’anno parteciperanno alla manifestazione nazionale, il 26 novembre, quattro città: Trento, Verona, Roma, Cesena. Trento è una veterana, arrivata ormai alla quarta edizione. Più di 1.000 persone hanno partecipato ai tre eventi precedenti. In questi tre anni, in Italia, sono state coinvolte più di 15.000 persone in 50 diverse località.

Visto il successo dell’edizione 2016 (più di 600 iscrizioni), ci si aspetta un’affluenza di circa 800 partecipanti. Con il 50% del ricavato delle iscrizioni (€ 12 a partecipante) verrà finanziata un’associazione che opera sul territorio, sempre nell’ambito del sostegno alle donne vittima di violenza.

Il rimanente 50% delle iscrizioni verrà gestito direttamente da Women in Run Italia  http://www.womeninrun.it/#sthash.3fN5LtcY.dpbs   per finanziare i progetti di cui loro si occupano a livello italiano.

Per info: | | 3806850833

L’evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/281923958992876


Convegno delle Stelline 2017

15-03-2017

L'azienda Euro&Promos F.M. di Udine protagonista di due incontri dedicati al tema dell'inclusione sociale nelle Biblioteche italiane e al nuovo Codice degli Appalti.

Come ogni anno si rinnova l'appuntamento con il Convegno delle Stelline in corso Magenta, 61 a Milano. Questa volta gli esperti del settore biblioteconomico italiano e straniero saranno chiamati a discutere e confrontarsi sul tema de “la Biblioteca aperta”, ossia sulle nuove strategie di inclusione sociale messe a punto dai luoghi di cultura per antonomasia.

Euro&Promos F.M., tra le più importanti aziende italiane di servizi nell'ambito dei beni culturali e della gestione del patrimonio librario, oltre ad aver sponsorizzato l'evento, promuoverà due incontri su temi di stretta attualità per il mondo della cultura.

Il primo si terrà il 16 marzo dalle ore 10 alle 13.30 presso Sala Porta, ed è il risultato della sinergia di un gruppo di esperti bibliotecari provenienti da tutta Italia i quali, grazie a un lavoro di mesi, hanno reso possibile l'incontro tra diverse personalità legate al mondo della biblioteconomia. Saranno, infatti, chiamati a intervenire sulle nuove idee e iniziative messe in campo dalle rispettive biblioteche Giorgio Antoniacomi (Dirigente della Biblioteca Comunale di Trento), Claudia Giuliani (Dirigente dell'Istituzione Biblioteca Classense), e Nicoletta Bacco e Luca Mandorlini (responsabile delle biblioteche decentrate del Comune di Ravenna e bibliotecario E&P della Sezione Holden-Classense). L'incontro sarà presentato e coordinato dalla dott.ssa Antonella Agnoli.

Venerdì 17 dalle ore 10 alle 13.30 presso la Sala Chagall, l'avvocato Euro&Promos Lucia Trevisan, il responsabile Amministrazione Clienti Euro&Promos Simone Bianco e l'avvocato Lorenzo Gennari, faranno una panoramica sui principali punti e ambiti di applicazione del nuovo Codice degli Appalti previsto dal Decreto Legislativo del 19 aprile 2016.

“Un'occasione significativa – spiega Alberto Sbuelz Direttore della Divisione Cultura e Vicepresidente di Euro&Promos F.M. – per incontrarsi e discutere di quelli che saranno i nuovi sviluppi delle biblioteche italiane alla luce del mutamento sociale in atto. L'azienda dialoga ogni giorno con i suoi clienti al fine di ricercare insieme le soluzioni e le strategie più adatte per essere pronti dinnanzi al cambiamento. Questo appuntamento voluto fortemente da un gruppo di lavoro consolidato, composto da bibliotecari qualificati, è la dimostrazione concreta di quanto sia fondamentale la collaborazione tra esperti della pubblica amministrazione e professionisti delle realtà private.”


Il gruppo Euro&Promos sbarca in Germania

09-03-2017

Il colosso dei servizi di Udine ha aperto una nuova sede a Monaco di Baviera.
Bini: "Il mercato tedesco offre opportunità molto interessanti".

È partita dal più grande mercato europeo, la Germania, l’internazionalizzazione del gruppo Euro&Promos, l’azienda di Udine che negli anni ha conquistato il mercato nazionale, diventando una delle principali realtà italiane nel settore dell’integrated facility management con circa 6000 dipendenti e oltre 100 milioni di euro di fatturato complessivo.

Dal 1 novembre 2016 è attiva Euro&Promos Germany con sede a Monaco di Baviera che si è già fatta notare ottenendo l’affidamento delle attività logistiche, di rifinitura e di controllo qualità di un importante gruppo metalmeccanico italiano. L’azienda era già cliente del gruppo friulano e ha chiesto a Euro&Promos di estendere i propri servizi anche a una delle sedi estere.

“Si tratta del primo approccio verso lo sviluppo commerciale in Germania – spiega il responsabile di Euro&Promos Germany, Massimiliano Cotti Cometti – ed è la nostra prima commessa all’estero per un valore di diversi milioni di euro. Il knowhow e le importanti referenze che Euro&Promos ha in Italia - continua - ci hanno portato inevitabilmente verso l’Europa e, visti anche i feed back positivi, siamo convinti che nel prossimo futuro ci possano essere sviluppi interessanti, con l’acquisizione di nuovi clienti".

L’apertura della sede tedesca deriva da una precisa strategia aziendale: "La nostra volontà di crescita – chiarisce il presidente di Euro&Promos, Sergio Bini – è molto chiara e l’espansione in Europa è per noi un obiettivo imprescindibile. Il mercato tedesco offre diverse opportunità sia nel campo degli appalti pubblici, sia in quello delle commesse private – conclude – e per questo lo riteniamo assai importante, così come guardiamo con interesse a tutti i Paesi del centro-Europa".

Euro&Promos è una delle più importanti realtà italiane nel settore Integrated Facility Management. L'azienda ha sede a Udine, è presente in tutta Italia con circa 6.000 dipendenti e si occupa di logistica, pulizie, energia, ecologia, laundering, servizi sociali alla persona, informazione e relazione.


Calcio e Disabilità possono co-esistere. Euro&Promos sostiene l’ASD Palma Calcio

24-02-2017

Da sempre, oltre alla capacità di operare su tutto il mercato nazionale, Euro&Promos, multiservice di Udine con 6mila dipendenti in tutt’Italia, ha un forte legame con il territorio di origine, attraverso il sostegno e la sponsorizzazione di diversi eventi e associazioni locali. Tra queste, l’ASD Palma Calcio che nasce nel 2010 a Palmanova (UD) per consentire ai ragazzi di praticare il calcio e crescere in un ambiente sano e formativo.

Un’Associazione “pura”, di persone del territorio e con obiettivi meramente ricreativi, tant’è che ha sta anche collaborando con il Comune di Palmanova nell’organizzazione di diversi incontri formativi riguardo a tematiche tanto quotidiane quanto complesse come quelle del razzismo e della disabilità. Dal punto di vista sportivo, partita solo 7 anni fa da pochi bambini, l’ASD Palma Calcio è oggi impegnata nel settore giovani-scolastico dai 5 anni ai 18 anni e non ha la prima squadra.

Tra i 110 ragazzi iscritti, c’è anche Marco (il nome è di fantasia): nato a Trieste 13 anni fa, vive a Palmanova e ha un disabilità motoria dalla nascita; a 18 mesi di età è stato colpito da un ictus che gli ha provocato un'emiparesi della parte destra del corpo (arto inferiore e superiore). E' un ragazzo con sviluppo cognitivo normale che sta svolgendo attività sportiva con l'ASD Palma Calcio. Un attività fortemente raccomandata dal suo medico curante secondo il quale da questa attività Marco il ragazzo sta traendo benefici fisici e psicologici, con un miglioramento dell’autostima, grazie all’interazione creatasi  con i suoi compagni di gioco nell'ambito di una squadra di cui Marco fa parte integrante e da cui è apprezzato e sostenuto.

“Dal 2014 siamo il principale sponsor tecnico dell’ASD Palma Calcio, abbiamo fornito l’abbigliamento sportivo per tutti i ragazzi – spiega Sergio Emidio Bini, presidente di Euro&Promos – ma quello che ci dà più soddisfazione non è vedere il nostro logo sulle magliette, ma sapere che una giovane Associazione del territorio sia riuscita in una tale “impresa”, anche grazie al nostro sostegno. Euro&Promos aiuta una società che a sua volta aiuta”.

L’ASD Palma Calcio non ha avuto un percorso facile per permettere a Marco di giocare a calcio. Le pratiche burocratiche richieste dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio sono state complesse, ma l’obiettivo è stato raggiunto e si è ottenuto il permesso di giocare nel settore non agonistico (fino agli esordienti).

“Il sostegno di Euro&Promos è stato importantissimo per la crescita della nostra società che ha fatto il salto di qualità, in termini numerici e di livello di formazione del tecnici che seguono i ragazzi. – spiega la presidente dell’ASD Palma, Michela Cafazzo – Per noi è una soddisfazione enorme aver potuto dare questa possibilità a Marco. È un esempio, una best practice – continua l’architetto Cafazzo - non dimentichiamoci che il calcio è uno sport con contatto fisico. La grinta e la tenacia di Marco sono per noi uno stimolo a fare sempre di più per i giovani e per il territorio.
Desidero infine ringraziare di cuore il professor Giovanni Messina, coordinatore regionale per il settore giovanile scolastico che ci ha seguito nell’iter burocratico per l’ottenimento del nostro obiettivo”.

Euro&Promos è una delle più importanti realtà italiane nel settore Integrated Facility Management. L'azienda ha sede a Udine, è presente in tutta Italia con oltre 6.000 dipendenti e si occupa di logistica, pulizie, energia, ecologia, laundering, servizi sociali alla persona, informazione e relazione.


Che menu! Questa casa è meglio di un ALBERGO

Che menu! Questa casa è meglio di un albergo

23-11-2016

Varie possibilità di scelta, a pranzo e a cena, per accontentare tutti i gusti. Materie prime fresche, stagionali, acquistate da commercianti locali. Pesce almeno quattro volte a settimana. Piatti equilibrati, ricchi di fibre, fonti di vitamine e sali minerali. Grammature controllate e porzioni abbondanti. E, ciliegina sulla torta, una volta alla settimana in menu c’è un piatto tipico.

Non stiamo parlando del ristorante di una spa, bensì di una residenza per anziani: la Casa Albergo della Fondazione Colledani Bulian di Valvasone. Una struttura in grado di accogliere 25 persone, totalmente o parzialmente autosufficienti, che da sempre si distingue per l’attenzione al benessere dei propri ospiti.

Anche nella preparazione dei pasti: in questi giorni è arrivato un nuovo menu, frutto di un progetto che ha coinvolto Euro&Promos Social Health Care, che dal 2015 gestisce i servizi della Casa Albergo, la direzione della Fondazione e un dietista dell’Azienda sanitaria locale. "Senza dimenticare il coinvolgimento degli ospiti stessi, perché c’è la qualità della loro vita al centro di questo progetto – spiega il presidente di Euro&Promos, Sergio Bini –. Il momento dei pasti, in una struttura dedicata agli anziani, è fondamentale per dare sapore all’intera giornata. Le indicazioni mediche per questa particolare categoria di ospiti sono seguite scrupolosa- mente, ma senza mettere in secondo piano il gusto e il piacere della tavola".

No, quindi, a menu standardizzati, preparati in centri di cottura, con prodotti semi lavorati e confezionati, come di solito succede nel- le strutture di questo tipo. "Sì a materie prime fresche, stagionali, tanto pesce e tanta frutta e verdura, acquistate da commercianti locali", dice Rosanna Papaleo, dottoressa in Scienze e Tecnologie Alimentari e responsabile commerciale di Euro&Promos Social Health Care, che ha coordinato la realizzazione del nuovo menu, in stretta collaborazione con un dietista del Dipartimento di prevenzione Aas5 Friuli Occidentale.

"Nel rispetto delle particolarità degli ospiti, di eventuali indicazioni mediche e dell’esigenza di un'alimentazione sana ed equilibrata, abbiamo favorito il più possibile la scelta autonoma, fornendo alternative di primo, secondo, contorni e frutta a ogni pasto. Il menu è il più possibile vario, prediligiamo ingredienti locali e abbiamo formato attentamente il personale per organizzare al meglio l’approvvigionamento e la preparazione dei piatti".

Euro&Promos anche le due cuoche della Casa Albergo, come tutto il personale, una quindicina di persone, che si occupa, oltre che della mensa, anche di coordinamento, servizio assistenziale, animazione, igiene, sanificazione, lavanderia e guardaroba. Proprio per rendere ancora più speciali pranzi e cene, una volta alla settimana è inserita in menu una piccola golosità: un piatto tipico delle zone di provenienza degli anziani.

A pochi giorni di sperimentazione del nuovo menu, la soddisfazione è grande, sia fra gli ospiti sia nel presidente della Fondazione Colledani Bulian, Enzo Gisonni: "La nostra è una realtà che fa dell’accoglienza familiare un punto di forza e perciò per noi è mol- to importante, nella cura del menu e della cucina, pensare prima di tutto alla salute dei nostri ospiti".